Fusione Eads – BAE Systems, fallita la trattativa

10.10.2012 http://www.aeropolis.it

Decisiva la distanza incolmabile fra le posizioni dei governi di Francia, Germania e Gran Bretagna

Voci e smentite si sono rincorse negli ultimi giorni, ma adesso, a poche ore dal termine imposto dalla legge britannica (le 17 ora di Londra) EADS e BAE Systems hanno ufficializzato la decisione di alzarsi dal tavolo delle trattative. Nulla di fatto dunque, “e’ divenuto chiaro – dice un comunicato stampa congiunto – che gli interessi degli azionisti governativi (Francia, Germania e Gran Bretagna, ndr) non potessero essere riconciliati adeguatamente tra loro o con gli obiettivi che Bae Systems e Eads avevano stabilito per la fusione”.

Salta quella che sarebbe stata una fusione da 45 miliardi di dollari, da cui sarebbe nato il maggior gruppo aerospaziale e della difesa al mondo.

Sono stati dunque i governi nazionali a fermare il processo di fusione, visto che le due aziende confermano si sarebbe trattata di “un’opportunita’ per creare una combinazione di due imprese forti e di successo che fosse piu’ grande della somma delle due parti”.

“Vorrei ringraziare tutti coloro che ci hanno supportato – ha detto Tom Enders, numero uno di EADS – in particolare i colleghi di BAE e EADS per il loro duro lavoro e l’applicazione riservati a questo progetto. Un ringraziamento speciale va a Ian King (ceo di BAE, ndr) per la sua convinzione e la sua collaborazione”. “E’ ovviamente un peccato – continua Enders – che non siamo riusciti nella fusione, ma sono contento del fatto che ci abbiamo provato”.

“Siamo ovviamente delusi – dice dal canto suo Ian King – ma la nostra azienda rimane forte e finanziariamente robusta”.

Secondo indiscrezioni a bloccare le trattative sarebbe stata l’indisponibilita’ del governo tedesco ad avallare un accordo parziale raggiunto ieri tra i negoziatori francesi e britannici. In ogni caso gli ultimi giorni avevano registrato una crescente opposizione anche da parte degli azionisti d’Oltremanica.

Anche se il titolo di Finmeccanica non sembra per ora trarne benefici dalla notizia, per la holding italiana il fallimento della trattativa tra  EADS e BAE Systems  è sicuramente una notizia positiva, almeno per quanto riguarda il segmento aeronautico, perchè lascia aperta la partita della razionalizzazione dell’industria europea  e quindi consente l’entrata in gioco anche di altri protagonisti.

http:/www.aeropolis.it