15.10.2012 http://www.aeropolis.it

La piattaforma verrà utilizzata come avionica di base per il programma Meltem 3

Alenia Aermacchi e il Gruppo Thales hanno siglato contratti relativi allo sviluppo dell’avionica per gli ATR ASW e allo sviluppo di modifiche del sistema di missione AMASCOS, necessarie a soddisfare i requisiti del programma MELTEM 3 per la Turkish Navy. Tale accordo, raggiunto dopo una lunga trattativa, permetterà di sviluppare una versione militarizzata della New Avionic Suite (NAS) per la piattaforma ATR 72-600.

Questa verrà utilizzata come avionica di base sia per il programma Meltem 3 della Marina militare turca che per il programma P72A per la Marina militare italiana.

L’accordo specifico con Thales Systèmes Aeroportés consente, poi, di modificare il sistema di missione AMASCOS secondo i requisiti dell’emendamento al contratto Meltem 3, recentemente firmato con la Turkish Navy, garantendo al sistema la capacità di operare con la funzionalità di AIS e con sistemi antisommergibile di ultima generazione come il nuovo MK 54 Light Weight Torpedo oltre che con l’MK46.

Il programma Meltem prevede la fornitura alla Marina Turca dell’ATR72 ASW e ha avuto un’inaspettata accelerazione dopo mesi che sembravano di stallo. Alla fine di luglio è infatti stato firmato l’emendamento al contratto relativo alla fornitura di otto velivoli (l’accordo iniziale ne prevedeva dieci), sei in versione da pattugliamento marittimo e lotta antisommergibile e due in versione utility, impiegati dalla Turkish Navy per compiti di trasporto logistico.

Il contratto, che prevede il servizio di in service support “chiavi in mano” (Performance Based Logistics – PBL) per un periodo iniziale di 39 mesi, ridisegna il programma di sviluppo del velivolo rendendolo sostenibile nei tempi e più efficiente nella sua gestione.
Il programma così riconfigurato prevede che l’ATR 72 Meltem 3 ASW sarà basato sulla moderna piattaforma ATR 72-600 con glass cockpit, a cui sono state aggiunte le nuove funzionalità di AIS e Link 16

Le consegne dei primi due velivoli in configurazione Utility sono previste rispettivamente per giugno e luglio 2013. Mentre il primo ATR  72 Meltem 3 ASW sarà presentato al collaudo a luglio 2016 per entrare in servizio nella Turkish Navy ad inizio 2017.
L’ATR 72 ASW integra un sistema di missione tattico, di pattugliamento e di sorveglianza, dotato di sensori quali radar di ricerca, sistema acustico con dispositivo per il lancio di boe sonar, sistema elettro-ottico, rilevatore MAD (Magnetic Anomaly Detector) per l’individuazione di anomalie magnetiche, sistema di autoprotezione che include apparecchiature per la sorveglianza elettronica (ESM, Electronic Support Measures), sistema per allarme antimissile MWS (Missile Warning System), chaff/flare dispenser e un sistema di armamento con quattro piloni sotto fusoliera per cariche di profondità, siluri e missili antinave.