Lo rivela l’aerolinea messicana a margine del forum ALTA a Panama

La compagnia messicana Aeromar, che in questi giorni ha formalizzato l’ingresso in ALTA, l’associazione che raggruppa 27 aerolinee dell’america latina e dei caraibi a altre realtà impegnate a vario titolo nel trasporto aereo, ha ordinato due ATR 72-600. Lo si è appreso proprio all’annuale forum di ALTA in corso di svolgimento a Panama. E’ stato Fabricio Cojuc Wolfowitz, vice-presidente Aeromar, a rivelarlo a margine del forum, aggiungendo che i turboprop da 68 posti saranno consegnati fra aprile e maggio del 2013.

La compagnia con base a Città del Messico intende così cominciare a sostituire i suoi ATR 42-300 (ne ha 4, la flotta si completa con 10 ATR 42-500 e 2 Bombardier CRJ200). A prezzo di listino si tratta di un affare da 46 milioni di dollari.
La strategia di rilancio di Aeromar, che ha 25 destinazioni, fra cui una negli Stati Uniti (San Antonio) e opera in codeshare per United Airlines, Continental Airlines e Mexicana, passa molto per il mercato usato. I due celivoli bombardier erano stati infatti acquistati all’inizio dell’anno da Jazz Aviation. L’obiettivo è arrivare a 6 per la fine dell’anno.