19.11.2012

Dopo lo IAC la Mostra d’Oltremare accoglie il Ministerial Council dell’ESA

“I due giorni che decidono il futuro delle attivita’ spaziali in Europa” è con questa frase altisonante e piena di resposabilita che l’agenzia spaziale europea presenta il summit dei ministri competenti delle attivita’ spaziali dei 20 Stati Membri dell’ESA e del Canada, evento che parte proprio oggi a Napoli.

La Mostra d’Oltremare, dopo lo straordinario successo dello IAC torna ad ospitare la comunità spaziale. Ad aprire i lavori il ministro italiano dell’Istruzione e Ricerca, Francesco Profumo, presidente di turno della ministeriale Esa. Il Ministerial Council 2012 durerà fino al 21.
La manifestazione, come è noto, doveva svolgersi nella location ben più suggestiva della Reggia di Caserta, ma il crollo dei due elementi architettonici dalle facciate della reggia ha dirottato, per motivi di sicurezza, il congresso a Napoli. A Caserta restano le due cene di gala, una allestita nella sala del Trono della Reggia e l’altra nei saloni del Belvedere di San Leucio.

Sul tavolo dei 21 ministri c’è una proposta di investimenti per 12 miliardi di euro. Tra i principali capitoli in discussione ci sono le tecnologie satellitari per le telecomunicazioni con le sue applicazioni integrate, le missioni con astronauti, i lanciatori europei, la navigazione satellitare, il monitoraggio ambientale con importanti finestre sulla prevenzione dei disastri naturali, e la meteorologia.