Piaggio Aero aveva annunciato al salone aeronautico di Farnborough la sigla di un accordo di partnership con la svedese Saab Defense and Security Company. In questi giorni è stato firmato l’ordine di fornitura tra l’azienda italiana e quella svedese di un ordine del valore di di Euro 15,5 milioni.

Il contratto prevede la consegna da parte dell’azienda svedese di un pacchetto di apparecchiature di sorveglianza composto da sensori, radar, telecamere a raggi infrarossi inclusi in un sistema ad avanzata tecnologia da integrare nella sistemistica di due esemplari del nuovo velivolo della Piaggio. Le consegne sono previste per il periodo dal 2012 al 2015.

Legittima soddisfazione del management di SAAB, “questo ordine dimostra che Saab mantiene capacità leader nel settore dei sistemi e riesce ad essere competitiva nel mercato “. “Saab ha molti anni di esperienza nei sistemi di integrazione e sorveglianza sulle sue piattaforme e su quelle di altri produttori aeronautici, e su e su diversi tipi di aeromobili “, afferma Lars-Erik WIGE, responsabile del supporto area di business e servizi di Saab.

Piaggio Aereo Industries aveva annunciato lo scorso luglio il lancio della versione del nuovo velivolo Pattugliatore Multiruolo per missioni di sorveglianza del suo P180, quando aveva la firmato il contratto con ADASI (Abu Dhabi Autonomous System Investments), per lo sviluppo del nuovo velivolo. Il contratto del valore di circa 100 milioni di euro, in quattro anni a stati di avanzamento tecnico del programma, prevede la progettazione lo sviluppo e la realizzazione di due prototipi oltre all’integrazione di sofisticati sistemi di missione. Il primo volo del nuovo aereo MPA è previsto nel 2014.
Rispetto al P.180, l’ MPA avrà una nuova configurazione aerodinamica, una maggiore estensione alare ed una superiore capacità di carico utile.

La combinazione di specifici interventi strutturali,  insieme alla consolidata tecnologia turboprop ad eliche spingenti sviluppata da Piaggio Aero, e ai nuovi propulsori,  motori Pratt&Whitney Canada, consentirà al velivolo MPA un’autonomia di 10 ore di volo, un range operativo di oltre 6.100 km, una quota massima di volo di 12,500 metri ed una velocità di crociera di 650 km/ora.