18.01.2013

Continua il programma di visite dell’On. Fulvio Martusciello, responsabile dell’Assessorato alle Attività Produttive nelle aziende del settore aerospaziale.

L’azienda è una dei rari fornitori del programma europeo A350XWB.  “Siamo fornitori dell’azienda francese Figeac-Aéro, e lavoriamo al pavimento di due sezioni della fusoliera del nuovo narrow body di Airbus”. Mecfond è una delle realtà più importanti della storia dell’industria napoletana. Certamente è una significativa e piacevole sorpresa sapere che un’azienda fondata nel 1856 lavora a uno dei programmi più importanti e innovativi dell’industria aeronautica mondiale.

Questa mattina la visita del consigliere delegato alle attività produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello, impegnato in questi giorni in una serie d’incontri con le realtà del settore aerospaziale, accompagnato da Luigi Carrino, Presidente del DAC, è stata anche l’occasione per confrontarsi con i vertici dell’azienda napoletana e visitarne gli impianti.
mecfond-1-2012
Il core business del gruppo è rappresentato dalla progettazione e realizzazione di presse meccaniche ad alta capacità destinate all’industria automobilistica e sistemi speciali riservati al settore aeronautico. Il gruppo Mecfond, rilevato nel 1999 da Giorgio Nugnes, che vi era entrato come operaio molti anni prima, è composto da tre aziende, Carpenterie Meridionali, Mecfond Aerospace e Simmec e da lavoro a circa 350 dipendenti. La piccola delegazione istituzionale, dopo essere stata alla Magnaghi, ha visitato lo stabilimento di Via Gianturco, l’insediamento storico e quello della zona industriale di Pascarola (Caivano). Qui opera la Mecfond Aerospace, “lavoriamo su molti dei programmi più importanti del mercato mondiale – ci spiega Davide Nugnes, che dirige la divisione – come subfornitori di Alenia Aermacchi produciamo componenti per Airbus, (A321 e A380) Boeing (777 d 767), ATR (precisamente 106 part number), Falcon, C-27J”, e come detto, siamo fornitori di secondo livello nel programma A350″.
“La presenza qui oggi dell’on. Martusciello è certo un segnale positivo”, commenta il presidente Nugnes, che esprime lo stesso malessere espresso da altri imprenditori campani: “troppo spesso gli imprenditori si trovano a inseguire la politica. Rincorrere le istituzioni che latitano e una classe politica inadeguata.”. “Noi chiediamo solo che tutti, incluse le istituzioni, facciano la loro parte per garantire la presenza delle migliori condizioni possibili allo sviluppo delle aziende sane come la Mecfond e quelle della filiera regionale dell’aerospazio”.