L’aereo della Carpatair proveniva da Pisa, la rotta era servita in codesharing per Alitalia che ha sospeso i voli della compagnia rumena.

Una hostess avrebbe riportato un trauma alla colonna vertebrale. Un passeggero: “Credevamo di morire”.

Un aereo ATR 72 (della compagnia romena Carpatair) proveniente da Pisa e in atterraggio a Fiumicino allo scalo “Leonardo da Vinci” è finito fuori pista attorno alle 20.15. A bordo erano presenti 50 persone, di cui 4 componenti dell’equipaggio. L’incidente, potrebbe essere stato provocato dal forte vento che in quel momento stava soffiando sullo scalo romano.

Sedici i feriti, ma nessuno è in pericolo di vita. Il caso più serio è quello di una hostess, di nazionalità straniera, che probabilmente era in piedi al momento dell’incidente ed è caduta procurandosi traumi alla colonna. La donna è stata portata in eliambulanza al Policlinico Gemelli. Un altro passeggero è stato ricoverato in codice rosso al San Camillo. Gli altri feriti sono stati trasportati agli ospedali San Camillo (tre ricoverati in codice verde), Sant’Eugenio (un codice giallo e due verde), Aurelia Hospital (un codice giallo), San Filippo Neri (tre codici verdi), Grassi (due codici gialli), Policlinico Tor Vergata (due codici verdi), con contusioni più o meno gravi. Altri passeggeri dell’aereo sono stati medicati sul posto.
Il velivolo si trova al momento sull’erba, all’altezza della pista numero 3, leggermente inclinato su un lato e con un carrello rotto. L’aereo è circondato da quattro unità dei vigili del fuoco, dai mezzi della sicurezza aeroportuale e dalla polizia. Drammatico il racconto di un passeggero: ‘Tanta paura, qualcuno di noi ha creduto di poter morire e tutti urlavano. Durante l’atterraggio l’aereo ha toccato due volte bruscamente a terra: ci è stato spiegato che la seconda volta si è piegato il carrello e l’aereo è finito fuori pista”.
Il direttore Enac dell’aeroporto di Fiumicino parla del vento come di una possibile causa: “Al momento e’ impossibile dire cosa sia accaduto. Le motivazioni potrebbero essere mille, non ultima quella legata alle condizioni meteorologiche. Potrebbe essere stato il vento a contribuire all’evento”, ha detto Vitaliano Turra’, in un’intervista a SkyTg24.