25.03.2013

Rappresentantim EACP e il sindacato DGB incontrano assessore Nappi

 

Dopo mesi di immobilismo riparte la collaborazione tra Campania e il Land di Amburgo. Dal dicembre 2008, da quando fu firmato il protocollo d’intesa tra la Regione e il governo di Amburgo significative collaborazioni sono state messe in cantiere nel comparto dell’aerospazio, tra il cluster EACP e la fiilera aerospaziale della Campania.  In particolare anche progetti sulla formazione professionale che nel corso degli ultimi due anni hanno visto imprese campane e SMILE collaborare con enti di formazione di Amburgo a progetti nell’ambito del programma comunitario Leonardo.
Da questa esperienza positiva oggi il sindacato CGIL ripropne  e rilancia la collaborazione  sulla formazione con la città stato di Amburgo.

L’assessore al Lavoro e alla Formazione Severino Nappi stamattina ha ricevuto una delegazione del principale sindacato tedesco DGB, guidata dal presidente del DGB Nord Amburgo Uwe Polkaehn. Hanno preso parte all’incontro anche i segretari nazionali tedeschi di categoria, Klaus Bullan (per il comparto scuola e apprendistato duale), Horst Hopmann (per il comparto formazione), Heino Bade (per il comparto aerospazio e green economy).

Al centro dell’icontro, lo scambio di esperienza in materia di politiche attive del lavoro, formazione e apprendistato, nonché gli interventi in materia di aerospazio, logistica e portualità, ambiti produttivi di eccellenza per entrambe le comunità.
Si è convenuto che la Campania ospiti, nell’ambito delle intese istituzionali, un tavolo di confronto con le parti sociali per definire temi e strumenti di una concorde politica del lavoro. “Nel solco dell’accordo Italia – Germania sull’ apprendistato, sancito lo scorso novembre dai due Governi proprio qui a Napoli, l’incontro di stamattina con la massima organizzazione sindacale tedesca rappresenta un ulteriore ed importante passo verso l’internazionalizzazione dei rapporti, anche ai fini della costruzione di politiche del lavoro e della formazione indispensabili per il contrasto alla crisi”, ha sottolineato Nappi.