24.05.2013

Luigi Carrino: abbiamo chiesto di realizzare un centro di eccellenza per la simulazione e la progettazione aeronautica

“Da tempo pensiamo di rafforzare la nostra presenza in Italia, poiché ci aspettiamo in questo Paese un significativo sviluppo del settore aerospaziale”, lo ha detto Dominic Gallello, numero uno di Msc Software, la multinazionale specializzata in simulazioni ingegneristiche che oggi chiude la sua convencion a Caserta. A confermare l’intenzione dell’azienda californiana di investire nel sud Italia è Luigi Carrino, presidente del DAC, che ha contribuito a portare a Caserta l’evento della Msc Software. L’idea sarebbe quella di un centro di eccellenza per la progettazione aeronautica.

 

Una struttura a supporto delle metodologie di progettazione delle aziende italiane e campane che si misurerebbero con nuovi programmi aeronautici innovativi come inevitabilmente dovra’ essere quello del nuovo turboelica di ATR.
“A MSC – ha detto Carrino – abbiamo chiesto di realizzre un centro di eccellenza per la simulazione e la progettazione aeronautica per garantire al territorio campano occupazione qualificata e una cultura della simulazione come eccellenza delle competenze campane per realizzare una realta’ consolidata a supporto delle aziende dell’aerospazio Europee”.
La giornata di oggi della conferenza di Msc e’ dedicata alle imprese campane.”La forza delle grandi aziende – ha detto Carrino – è nelle potenzialità delle Pmi. Relazione forte tra grandi aziende, pmi e centri di ricerca significa creare un grande centro di ricerca  finalizzato all’innovazione e ai programmi del player Alenia Aermacchi. Il nuovo turboelica non potra’ che essere realizzato in un territorio attrazzato con le tecnologie abilitanti per un nuovo programma industriale. L’innovazione tecnologica non puo essere sviluppata nelle università, commetteremmo l’errore di assegnare ingenti risorse pubbliche al sistema della ricerca separato dal mondo delle imprese”.

Carrino ha esposto poi nei dettagli il progetto CERVIA, un progetto specifico che realizza un sistema integrato ed aperto sugli aspetti della certificazione  modellazione e simulazione CERVIA. In questo progetto Msc dovra’ misurarsi con un importante progetto di rinnovamento per misurarsi con le problematiche dei materiali compositi, con un investimento significativo anche in R&S.