11.10.2013
A Pomigliano d’Arco avviata produzione di ‘coda bianca’, atteso a breve un nuovo ordine.In arrivo a Torino Caselle per l’assemblaggio finale le fusoliere dei C-27J realizzati a Capodichino per il Ciad e l’Australia. Il primo velivolo da trasporto tattico previsto per il paese africano è in gran parte completo, sono stati installati anche i motori Rolls-Royce AE2100.

c27-jPrevista entro la metà di dicembre la consegna al cliente, dopo che a Caselle sarà completato il montaggio dei sistemi avionici e di missione, dopo la verniciatura e dopo i test previsti per l’entrata in esercizio del velivolo.  In fase avanzata anche gli esemplari acquisiti dall’Australia, la Royal Australian Air Force che lo scorso anno ha acquisito 10 esemplari dello Spartan con la modalità (FMA) Foreign Military Sales. La produzione dei velivoli per l’Australia è in corso negli impianti di Capodichino e Caselle, il primo esemplare sarà consegnato agli australiani nel 2014. A Torino sono in produzione anche gli ultimi tre aerei per Aeronautica degli Stati Uniti dell’ordine di  21 velivoli del programma Joint Cargo Aircraft.  L’USAF prenderà in consegna i C-27J, anche se saranno bloccati nella base di Davis-Monthan in Arizona per essere “coconizzati”, cioè messi a terra con tecniche di preservazione che prevedono la protezione da umidità, polvere ecc. L’USAF potrà poi venderli a terzi oppure trasferirli a quelle agenzie governative come il servizio forestale, il comando operazioni speciali e la guardia costiera che sono interessati a utilizzare gli aerei italiani.
Alenia Aermacchi rilancia le trattative per la richiesta di un velivolo da trasporto tattico emessa dal Canada. A Pomigliano d’Arco si avvia la produzione di un esemplare come ‘coda bianca’, identificato con il numero di serie 190 e non assegnato ad alcun cliente, questo lascia intendere che l’annuncio di ordine è atteso a breve.