10.02.2014

Continua il processo di “svecchiamento” dell’organico di Alenia Aermacchi e, in generale, dell’intero gruppo Finmeccanica.

Il processo iniziato nel 2011 con il famoso piano di ristrutturazione “3R”, che ha già portato all’uscita di oltre 1500 persone, continua con l’annuncio, da parte dell’azienda, di voler portare a termine poco meno di 200 uscite di dipendenti a livello di gruppo, distribuiti cioè tra gli 11mila dipendenti complessivi. Chi lascerà l’azienda lo farà su base volontaria, con il prepensionamento se avranno raggiunto i requisiti, oppure con la formula a carico dell’azienda, prevista dalla legge Fornero.Il piano, che è stato illustrato a Roma alle organizzazioni sindacali, prevede che le 200 persone che usciranno dall’azienda dovranno essere sostituite, e ciò dovrebbe accadere attraverso la modalità dell’affiancamento, così da non disperdere know how e evitare le conseguenze penalizzanti per il sistema industriale che si sono riproposte con l’uscita dal gruppo di Alenia Aermacchi di una generazione di competenze e professionalità.
Intanto Finmeccanica ha reso noto che a partire da oggi un primo gruppo di 5.000 ragazzi avrà accesso al secondo step del percorso di selezione del progetto “1000 giovani!” la campagna di recruiting lanciata alla fine del mese di luglio dello scorso anno e conclusasi il 31 ottobre 2013. In risposta al bando sono pervenute oltre 56.600 candidature. Alcune aziende del Gruppo stanno già iniziando ad attingere da questo bacino per specifici profili professionali da inserire nel breve periodo e ad oggi sono più di 500 i giovani già entrati a far parte delle diverse società.
La campagna di recruiting “1000 giovani!” è finalizzata alla selezione e all’inserimento, entro il 2014, di circa 1.500 giovani (l’obiettivo è stato innalzato dal lancio dell’iniziativa) under 30 in possesso di diploma o laurea in discipline tecnico-scientifiche, per svolgere attività a contenuto tecnologico e industriale nelle diverse società Finmeccanica presenti in Italia.