L’europarlamentare visita Alenia Aermacchi e interviene sul comparto aeronautico campano e il nuovo programma del turboelica regionale. Le dichiarazioni del presidente SACE Giovanni Castellaneta

In mattinata  visita di Antonio Tajani allo stabilimento dell’Alenia Aermacchi di Nola, il commissario europeo e’ stato accolto dall’amministratore delegato, Giuseppe Giordo, che ha dichiarato a proposito dell’ azienda aeronautica : “Si tratta di un comparto industriale di altissima qualita’ – ha sottolineato Tajani – che si inserisce in un contesto europeo in un settore altamente competitivo e sfata i pregiudizi sulla Campania, che ha imboccato la strada giusta e che merita piu’ di quanto ha avuto in passato”.

l’AD di Alenia Aermacchi ha rilevato che il territorio campano : “rappresenta la storia dell’aeronautica in Italia e continua a essere un’eccellenza industriale a livello internazionale, occupa e forma tante persone e produce ricchezza e tecnologia. Una dimostrazione che il sud puo’ funzionare ed e’ un soddisfazione per noi continuare a investire qui”. Anche il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale campano, Luigi Carrino, ha partecipato all’evento  evidenziato il lavoro svolto finora “Abbiamo 1.500 studenti che frequentano ogni anno i corsi di ingegneria aerospaziale – ha spiegato – qui c’e’ la piu’ alta concentrazione di imprese medie e piccole che investono sull’innovazione tecnologica e il nostro distretto, attraverso 12 progetti, sta mettendo a punto le capacita’ industriali sulle tecnologie del futuro”. Nel pomeriggio al centro congressi della Mostra d’Oltremare di Napoli giornata di apertura del convegno “Europe 2020 Strategy for Growth”.

Domani 14 marzo sarà una giornata di approfondimenti sui temi della politica comunitaria per lo sviluppo dei comparti industriali e sessioni di BtoB tra le imprese che accompagnano l’europarlamentare e quella della Campania.
L’iniziativa del vicepresidente della Commissione UE Antonio Tajani è promossa in collaborazione con la Regione Campania e con i partner campani di Enterprise Europe Network (la rete UE per accrescere competitività e innovazione delle imprese comunitarie).
L’europarlamentare è intervenuto in conferenza stampa anche sui temi della ripresa dell’industria campana con un passaggio sul nuovo programma del turboelica come occasione di rilancio per il comparto campano.
Il vicepresidente UE ha voluto richiamare l’assenza di una governace europea della politica industriale per cui – ha detto Tajani – se in comparti come quello dello Spazio il ruolo delle strutture comunitarie è elemento centrale delle politiche di sviluppo, così non è per altri settori industriali come quello aeronautico. Tuttavia, la comunità europea crede nelle potenzialità delle imprese campane e meridionali e sostiene e segue con interesse i progetti industriali sviluppati in questi territori, in particolar modo quando sono grandi programmi condivisi con altri paesi comunitari. Il lancio del nuovo programma di Alenia Aermacchi ed Eads è una decisione delle imprese e un ruolo istituzionale di sostegno è delle Regioni Campania e Puglia.
Al Palacongressi della Mostra d’Oltremare due giorni di dibattito sui temi delle possibilità offerte dall’Unione Europea con due panel dedicati ai programmi UE a sostegno delle imprese (con focus particolare su COSME e Horizon 2020), nella sessione di apertura hanno partecipato tra gli altri anche il presidente campano Stefano Caldoro, Maurizio Maddaloni della Camera di Commercio e il presidente dell’ICE Riccardo Monti.
Il Presidente di SACE Giovanni Castellaneta, che è stato Ambasciatore a Washington e vicepresidente del Gruppo
Finmeccanica anche con incarichi speciali,  a margine del convegno ha incontrato alcuni giovani imprenditori di Napoli ai quali ha rinnovato l’impegno al sostegno all’imprenditoria giovanile, soprattutto nel Sud Italia.
Il gruppo SACE sostiene la competitività delle imprese in Italia e all’estero fornendo servizi di export credit, assicurazione del credito, protezione degli investimenti, garanzie finanziarie, cauzioni, protezione dai rischi della costruzione e factoring.
“Con piacere – ha dichiarato Castellaneta – oggi sto constatando da vicino il dinamismo delle imprese napoletane, in particolare di quelle realtà guidate da giovani imprenditori, pieni di idee nuove: risorsa fondamentale per rispondere alle sfide dell’economia reale puntando sull’innovazione. Lo dico da presidente di un gruppo che ha come grande obiettivo quello di sostenere la competitività di tutte le imprese italiane, in Italia e nel mondo. Oggi a Napoli ho visto un vero e proprio laboratorio di eccellenze in grande fermento. Un augurio per il rilancio del Sud e di tutto il Sistema Paese.”
Per la giornata di domani è previsto un fitto calendario d’incontri BtoB e un tavolo di confronto con Guido Trombetti e Fulvio Martusciello sulle iniziative pubbliche a sostegno dei cluster industriali e ricerca dei settori dell’aerospazio, biotecnologie, automotive, agroalimentare, patrimonio culturale, turismo, moda, energia, edilizia ecosostenibile, trasporti e logistica.