17.03.2014

Nichi Vendola: “Stiamo costruendo le condizioni perche’ Grottaglie diventi il piu’ importante aeroporto d’Italia dal punto di vista delle localizzazioni industriali”.

Conferenza stampa a Bari del presidente della Regione Puglia, dell’assessore regionale alla mobilità, Gianni Giannini e del Presidente di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno. Illustrati alla stampa  gli obiettivi del piano approvati dal tavolo regionale per le opere che collegheranno il porto di Taranto all’aeroporto Arlotta di Grottaglie.

”Oggi avviamo un investimento molto importante per il collegamento di Taranto con l’aeroporto di Grottaglie, per la riqualificazione di tutto il sistema viario della provincia che e’ attorno all’aeroporto e per l’ingrandimento della pista di rullaggio all’interno dell’aerostazione” ha detto il presidente Nichi Vendola.  “Costruiamo, quindi, le condizioni perche’ Grottaglie diventi il piu’ importante aeroporto d’Italia dal punto di vista delle localizzazioni industriali”. “L’intero comparto industriale dell’aerospazio – ha proseguito il presidente Vendola –  sta guardando con assoluto interesse a Grottaglie come a un luogo di eccellenza, per fare una piastra logistica che possa consentire lo sviluppo delle attivita’ di cargo”. “Questa vicenda di Grottaglie ha un’importanza nazionale e europea – ha concluso il presidente Vendola. Grottaglie diventa uno dei siti industriali piu’ importanti del Paese”.
Il progetto regionale che si propone di trasformare lo scalo in uno dei più importanti hub delle merci nel Mediterraneo prevede un investimento di 29 milioni di euro. Due le infrastrutture che verranno create: un allargamento della strada che collega Monteiasi alla statale 7, per un ammontare di 12 milioni di euro (fondi Fesr, della programmazione 2007-2013); e la pista di rullaggio e l’allargamento del piazzale per un importo di 29 milioni finanziati con fondi Fas. Entrambe le opere saranno completate entro il 2015. “Al di la’ del potenziamento dell’assetto infrastrutturale – ha detto l’amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno – queste tipologie di investimenti non pregiudicano attivita’ di natura commerciale. Tutto cio’ – ha spiegato – e’ in linea con gli strumenti di programmazione. La societa’ – ha concluso – si e’ impegnata perche’ non si tratti di infrastrutture fine a se stesse”.
Il presidente Vendola  ha reso noto  che nell’area dell’aeroporto di Grottaglia si è sviluppata nei mesi scorsi una intensa e riservata  “attivita’ continua di scouting, che abbiamo fatto in Italia e in Europa con tutti i principali players dell’industria aeronautica. Grottaglie puo’ diventare un punto pregiato dell’industria nazionale”. Secondo Vendola ”radicare sviluppo industriale in un settore che e’ in incredibile evoluzione e che ha prospettive straordinarie di sviluppo anche occupazionale, e’ una prospettiva concreta per il territorio tarantino”