31.03.2014

Il Presidente della Lombardia all’inaugurazione dell’ala dedicata ad Alenia Aermacchi al museo Volandia

A Volandia, Parco e Museo dedicato al volo che sorge a Varese, è stata inaugurata la nuova ala dedicata agli aerei di Alenia Aermacchi. Alla cerimonia ha partecipato anche il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni.
Nel suo intervento, Maroni si è soffermato sul legame tra industria aeronautica, Alenia in primis naturalmente, e il territorio. “Qui passa il futuro della nostra provincia, da tante aziende oggi raggruppate in un grande gruppo, che è garanzia di competitività internazionale ma che non deve essere fattore penalizzante: sono certo che i piani di sviluppo di Finmeccanica terranno conto della nostra provincia e della sua vocazione, salvaguardando imprese che non solo devono essere mantenute, ma anche valorizzate”.

“Aermacchi – ha raccontato il presidente di Volandia Marco Reguzzoni  – è un po’ il simbolo del nostro museo, un’azienda partita costruendo carrozze è arrivata a produrre e vendere la una delle macchine più complesse che si possa creare, l’aeroplano”.
Nel nuovo padiglione – introdotto da un passaggio dal padiglione della Seconda Guerra Mondiale dove è esposto anche un Mc202 – trovano posto alcuni dei principali velivoli progettati o costruiti dalla Alenia Aermacchi: dagli aerei privati ad elica al cacciabombardiere AMX (realizzato con la brasiliana Embraer), dal Vampire costruito su licenza dalla De Havilland (primo aviogetto costruito da Aermacchi: l’esemplare esposto è stato acquisito nel 2010, arrivò in volo) fino alla vera specializzazione della fabbrica di Venegono, i jet da addestramento.