8.05.2014

Ordini per 213 milioni di euro, oltre il 50% in più del 2012 e con una quota export pari al 35%

Le decisioni del Governo per quando riguarda il numero ridimensionato di velivoli d’acquisire per le FA avranno conseguenze sulle imprese italiane che partecipano al programma F-35 della  Lockheed Martin. In questi giorni l’Assemblea ordinaria dei Soci di Vitrociset ha comunque approvato un positivo bilancio ordinario e consolidato dell’azienda. “Nel 2013 – si legge in una nota dell’azienda romana – i risultati hanno confermato la capacità del Gruppo Vitrociset di operare positivamente anche in momenti economicamente difficili e di conseguire, per il terzo anno consecutivo, risultati operativi più che soddisfacenti”.

Ordini per 213 milioni di euro, oltre il 50% in più del 2012 e con una quota export pari al 35%, valore della produzione pari a 212 milioni di euro, EBITDA solido e pari a 28,1 milioni di euro, EBIT 17,5 milioni di euro, Utile Netto 3,24 milioni di euro. Significativo l’incremento del ROS, passato dall’8% dello scorso anno al 9,1% del 2013 (+13,7%), del ROI, da 8% a 8,9% (+11,2%), come anche il miglioramento della Posizione Finanziaria Netta, che passa da 27,2 milioni di euro del 2012 a 22,5 milioni di euro.