9 luglio Altri tre ATR per Bangkok Airways: convertite le opzioni più un nuovo ordine

La compagnia asiatica aveve siglato un accordo al Singapore Airshow per 8 -72/600. Ora ne aggiunge uno

La thailandese Bangkok Airways ed il costruttore europeo di aerei a turboelica Atr hanno annunciato la firma di un contratto per l’acquisto di tre -72/600, del valore di circa 24,6 milioni di dollari ciascuno. Questo accordo rappresenta la conversione in ordini fermi delle opzioni incluse nel contratto presentato all’inizio di quest’anno al “Singapore Airshow” (6 ordini fermi -72/600 e due opzioni), più un aereo aggiuntivo. Con l’acquisizione di questi nuovi velivoli della serie -600, la compagnia porterà a nove unità la sua flotta totale di -72/600. Segue
9 luglio Nella rete europea Nereus cresce l’Italia

New entry la Regione Toscana, e fra gli associati SAM e Technapoli. Assente la Regione Campania..

Alle regioni italiane che partecipano a Nereus, Puglia, Basilicata, Lazio, Abruzzo, Veneto e Lombardia si aggiunge anche la Toscana..La rete Nereus, network di regioni europee ha la mission di diffondere la comprensione e l’utilizzo delle tecnologie spaziali a beneficio delle regioni e dei loro cittadini. Nelle ultime settimane si è arricchita di ulteriori componenti italiani, oltre alla nuova leadership del presidente della Puglia Niki Vendola. Dal 26 Giugno, infatti, la Regione Toscana entra a far parte della rete come Full Member. Segue
7 luglio ATR, Giorgio Moreni è il nuovo Chief Financial Officer

L’ingegnere genovese prende il posto di Eric Baravian

E’ l’italiano Giorgio Moreni il nuovo direttore finanziario (CFO) di ATR. 45 anni, genovese, Moreni prende il posto di Eric Baravian, il cui mandato di 4 anni, come da statuto della joint-venture Alenia Aermacchi – Airbus, è scaduto a giugno di quest’anno.Laureato in ingegneria elettronica e dopo diversi anni trascorsi come tenente dell’Aeronautica Militare, nel 1997 entra in Elsag, azienda specializzata in automazione industriale ed Information Technology. Nel 2000 è nella divisione Public Mobile Radio dell’azienda di telecomunicazione britannica Marconi PLC.

Segue