Dopo un confronto al Ministero dello Sviluppo economico congelato il trasferimento in attesa del piano Finmeccanica.Sospesa la chiusura della sede napoletana di Telespazio ed il conseguente trasferimento dei trentatré dipendenti della struttura di Via Gianturco a Roma.

telespazio2015

E’ questo il risultato dell’incontro che si è tenuto oggi al Ministero dello Sviluppo economico. Alla riunione hanno partecipato il viceministro Claudio De Vincenti, l’amministratore delegato dell’azienda di Finmeccanica, Luigi Pascale, per la Regione Campania l’assessore al lavoro Severino Nappi e il dottor Sergio Mazzarella dell’assessorato alle Attività Produttive, insieme naturalmente ai rappresentati dei lavoratori.

Dopo un confronto di alcune ore il veceministro ha chiesto ed attenuto da Telespazio il congelamento del trasferimento in attesa del piano di Finmeccanica che sarà a breve reso noto nel quale Moretti ha confermato che lo spazio sarà centrale.
Nappi ha espresso profonda contrarietà alla chiusura della sede di Telespazio Napoli. “Non ci convince – ha detto l’assessore – che sia frutto solo di una spending review. L’ipotesi di chiudere un centro di ricerca a Napoli è gravissima dal punto di vista socio-politico-culturale. La Regione solleverà ogni azione politica contro tale decisione.
“Visto che a giorni uscirà il piano industriale di Finmeccanica e vi anticipo che lo spazio sarà un punto strategico – ha detto il viceministro – chiedo all’azienda di sospendere il procedimento per una decina di giorni per poi rivederci qui dopo l’uscita del piano”. Come detto l’azienda ha accettato lo stop e ha deciso di aggiornare la situazione al prossimo incontro.