24.03.2015

Il relitto localizzato sulle Alpi in Provenza. A bordo 142 passeggeri, due piloti e quattro membri dell’equipaggio. Hollande in tv: Nessun sopravvissuto

Un Airbus A320 della compagnia Germanwings, filiale low cost del gruppo Lufthansa, si è schiantato nel sud della Francia, tra Barcelonnette e Digne, nelle Alpi

inci

dell’Alta Provenza. L’aereo era decollato da Barcellona e stava andando a Duesseldorf. Trasportava 142 passeggeri, due piloti e quattro membri dell’equipaggio.

Il presidente francese Francois Hollande ha subito parlato in televisione. «Nessun sopravvissuto e molte vittime tedesche», ha detto. «Ho chiesto l’attivazione della cellula interministeriale di crisi» ha aggiunto il primo ministro francese Manuel Valls. Il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve si sta recando sul luogo del disastro.

Per il momento, si sa che alle 10.47 l’Airbus di Germanwings precipitato ha inviato una richiesta di soccorso. Alcuni minuti prima era «scomparso dai radar». Secondo France Info, inoltre, l’aereo avrebbe volato troppo a bassa quota: si è schiantato a circa 1.800 metri contro una montagna alta quasi 3mila metri.

«Due elicotteri della gendarmeria hanno confermato alla Direzione generale dell’Aviazione civile (Dgac) di aver individuato l’apparecchio nei pressi di Prads-Haute-Ble’one, tra Digne-les-Bains e Barcelonnette» fa sapere radio Europe 1. L’Airbus 320 aveva 24 anni e dal 1991 volava sotto la bandiera Germanwings.

Secondo il sito specializzato nel monitoraggio di voli aerei Flightradar24 la rotta era “anomala” rispetto alla norma dei voli Barcellona-Dusseldorf. L’aereo sarebbe salito a 38.000 piedi prima di scendere inspiegabilmente. A 6.800 piedi il segnale è stato perso. Il velivolo avrebbe dunque perso 9mila metri in 9 minuti.