Moretti sceglie Filippo Bagnato per rilanciare il comparto aeronautico di Finmeccanica. Il Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica avrebbe deciso in queste ore la sostituzione alla guida di Alenia Aermacchi di bagnatoGiuseppe Giordo con Filippo Bagnato il managerche ha saputo coraggiosamente rilanciare il programma ATR quando nessuno ormai sembrava più crederci, ed è anche la persona che con maggiore convinzione ha sostenuto la continuità del programma con un nuovo velivolo turboelica.
Il manager torinese  è dal 1973 in Aeritalia di cui è stato direttore dei programmi militari 1987-1994 e poi presidente della divisione aerospaziale nel 1996 e in più occasioni Ad di ATR e forse il principale protagonista del successo commerciale del turboelica italo francese.
La notizia è apparsa in queste ore sul web e sarebbe stata decisa da CDA del gruppo presieduto da Gianni De Gennaro e guidato da Mauro Moretti che si è riunito ieri per convocare l’assemblea ordinaria dei soci per l’approvazione del bilancio, autorizzare il Buy back di 5,8 milioni di azioni proprie e per decidere le modalità dell’incentivazione del top management.

La scelta di Bagnato, se confermata, sarebbe un chiaro segnale di Moretti in direzione di un rilancio delle capacità industriali e strategiche del comparto aeronautico del gruppo e una scelta che lascia intendere che guarda ad Airbus e all’industria aeronautica europea per riposizionare Finmeccanica.
Bagnato, è un manager molto stimato, conosce l’ambente ed è apprezzato a livello internazionale, è stato presidente del consiglio di amministrazione di Lockheed Martin Alenia Tactical Transport Systems e Chief Executive Officer del consorzio Eurofighter e certamente è la persona giusta anche per rilanciare le collaborazioni in corso con i partner statunitensi..