A Parigi conferenza stampa di de Castelbajac: firmato accordo con JAL per 8 velivoli. Sono 46 gli aerei venduti nel 2015

nuovologo_atrE’ ormai un’abitudine consolidata per tutti i grandi saloni aeronautici aprire con la conferenza stampa di ATR. Anche l’edizione 2015 di Le Bourget è partita con l’incontro del costruttore italo-francese con la stampa e come capita da diversi anni è l’occasione per annunciare risultati positivi.
Il numero uno di Patrick de Castelbajac ha infatti annunciato l’ingresso di un nuovo cliente nella famiglia ATR 42-600, si tratta della giapponese Japan Air Commuter, sussidiaria della Japan Airlines. De Castelbajac e Arata Yasujima, presidente di JAC hanno siglato un accordo per 8 ordi fermi, una opzione e accordi per altri 14 velivoli.
ATR ha quindi annunciato che dall’inizio dell’anno ha messo a segno 46 ordini e 35 opzioni, per un totale di 1.98 miliardi. Questi numenri portano ad un altro grande traguardo raggiunto dalla joint venture Airbus – Alenia Aermacchi: 1500 ordini dall’inizio del programma.
Tornando sui dati di questo scorcio di 2015 Patrick de Castelbajac ha sottolineato come il dato di ATR nel settore dei torboprop sia ancora più significativo se confrontato con quello dei principali competitor: più del doppio, per esempio, delle vendite del Q400 di Bombardier (21).
La conferenza inaugurale di questo Paris International Airshow è stata anche l’occasione per presentare il nuovo logo: si passa dall’azzurro ad un più deciso rosso e ad un lettering più moderno.