Nell’ambito del ciclo d’iniziative SFIDE per l’innovazione, promosso dalla sezione dei giovani industriali di Napoli, Venerdi 19 presso l’unione industriali di Napoli si è svolto il seminario “Project Management: Strumenti per il Successo”Attraverso le testimonianze di imprenditori e manager che applicano tali strumenti alla loro vita professionale e nelle loro aziende, con il supporto tecnico del professor Guido Coppola dell’Università Federico II di Napoli,  nel corso della serata si è discusso di razionalizzazione dei costi e di ottimizzazione dei processi e dei prodotti.1mocciaL’evento è il secondo appuntamento dei seminari formativi promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori, lo scopo dell’incontro, che è stato introdotto da Susanna Moccia presidente dei giovani industriali, è stato di verificare e approfondire le motodologie del “Project Management”, per la direzione e la gestione ottimizzata di progetti per efficientare il ciclo produttivo delle imprese e ottenere il rispetto degli obiettivi fissati, qualità, tempistiche e budget.

Si è detto che l’attività di Projet management comporta l’applicazione di molti processi che possono garantire il raggiungimento efficace degli obiettivi. Da qui il titolo della manifestazione: Strumenti per il Successo.

Il seminario napoletano è stato organizzato anche in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Napoli e con l’Unione dei Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ed è intervenuto tra gli altri, su delega della Presidente della Sezione Simona Capasso, il vice Presidente della Sezione Industria Metalmeccanica e presidente di G.M.A. Angelo Punzi.

Di particolare interesse, il contributo dell’imprenditore napoletano che ha illustrato le modalità di applicazione del projet e risck management in G.M.A., e i contenuti dell’intervento di Ciro Verdeoliva commissario ad acta dell’Ospedale del Mare che ha presentato l’intero ciclo decisionale e attuativo di una delle più grandi opere infrastrutturali realizzate in Campania.