In provincia di Matera, a Pisticci, la pista di Mattei è la struttura aeroportuale scelta per i voli della BlackShape Prime, un prototipo in fibra di Carbonio e del velivolo Tecnam P92.

pistamattei_nuovoaereo_490_280 Il Blackshape Prime, l’aereo biposto integralmente realizzato nello stabilimento produttivo di Monopoli è stato riconosciuto il miglior aereo del mondo nel 2013 nella sua categoria, battendo in finale un’agguerrita concorrenza internazionale. Il velivolo della Prime è un biposto realizzato per il 95% di materiale composito con un’andatura di crociera di 300 chilometri orari con 800 chilometri di autonomia.

Il Tecnam P92 Echo Super è invece un aereo biposto di fabbricazione tradizionale e di gran successo commerciale, prodotto dalla Tecnam di Capua e commercializzato in numerosi paesi del mondo. Si tratta di un aereo monomotore con ala alta a pianta rettangolare, con carrello fisso triciclo e ruotino anteriore sterzante. Tecnam Aircraft è azienda leader mondiale nella costruzione di aerei ultraleggeri. Gli aerei della Tecnam a due o a quattro posti, volano in 65 paesi, sono molto richiesti per addestramento e dai privati per spostamenti a breve raggio, in particolare negli Stati Uniti. L’utilizzo del Mattei per “testare” i nuovi aerei che clienti della famiglia reale del Qatar, alla ricerca del modello più avanzato di ultraleggero, hanno trovato in Italia, tra l’altro, conferma l’opportunità proposte dal vicino distretto tecnologico aerospaziale pugliese di supportare le produzioni aeronautiche di nuovi materiali. Queste tecnologie consentono il superamento delle modalità tradizionali di costruzione di aeromobili (assemblaggio ‘artigianale’ di un numero immenso di componenti e/o parti) porterà a ripensare anche il processo produttivo delle PMI, spingendole sempre più verso maggiori livelli di automazione.

La struttura aeroportuale a Pisticci  è gestito dalla Winfly  che opera anche per lo sviluppo delle preesistenze territoriali e  supporta il progetto di Polo Didattico Aeronautico che si propone di avviare  una scuola di volo autorizzata a erogare un addestramento teorico – pratico per il conseguimento della licenza di pilota privato su velivolo, titolo propedeutico all’ottenimento della licenza di pilota commerciale e di linea. Il conseguimento della Licenza (in gergo PPL-A) permette di effettuare attività di volo, senza alcun compenso, secondo le regole del volo a vista, in maniera sicura ed efficiente, come pilota comandante su velivoli monomotori. L’iniziativa – evidenzia l’ing. Alfredo Cestari, presidente del gruppo- non interesserà solamente la Valle del Basento e la provincia di Matera ma sarà un attrattore per l’intero territorio regionale con l’ambizione di diventare punto di riferimento per il bacino del Mediterraneo e l’Africa continentale.