E’ stato siglato ad Avellino, il contratto integrativo che prevede un accordo innovativo tra il Polo europeo microfusioni aerospaziali (Poema) e il sindacato.

sede_emaQuella firmata è da ritenersi la prima intesa i cui contenuti investono contemporaneamete più aziende, in questo caso le  7 aziende che partecipano alla rete d’imprese Poema. L’accordo, oltre a misure di welfare innovative e aggiuntive, prevede una diversa articolazione dell’orario di lavoro con il distacco dei lavoratori all’interno delle e la stabilizzazione di contratti a tempo determinato.Inoltre è previsto  il premio di risultato basato su quattro indicatori legati alla produttività che consentiranno di garantire ai lavoratori una erogazione retributiva aggiuntiva e migliorativa rispetto al trattamento contrattuale, ed infine la costituzione della rappresentanza sindacale unitaria di rete.

L’accordo tra Poema e sindacati “Intercetta l’esigenza delle imprese di condividere know-how e sinergie per sperimentare modelli organizzativi per la competitività”  afferma la Confindustria di Confindustria Avellino,che rileva come il progetto di Polo delle microfusioni, con il supporto di Confindustria ha conseguito “ importanti traguardi di business” e importanti successi nella partecipazione alle politiche pubbliche di sostegno alle imprese

“L’accordo sottoscritto non ha solo una valenza sindacale, ma è una parte significativa del programma che intendiamo sviluppare con la rete d’impresa” – commenta l’ingegnere Otello Natale Presidente della rete d’impresa Poema – “Sono soddisfatto  perché ritengo che i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali abbiamo compreso e condiviso le esigenze rappresentate”.

Poema è una rete d’imprese di  12 aziende in provincia di Avellino, come la Ema-Rolls Royce di Morra De Sancitis e in altre regioni d’Italia, nata nel 2014

Previsti anche premi di risultato, legati alla produttività, che consentiranno ai lavoratori erogazioni retributive aggiuntive rispetto al trattamento contrattuale, e la costituzione di una rappresentanza sindacale unitaria per tutte le aziende della rete. “Si tratta di un accordo importante e innovativo perché non è solo il primo del genere in Campania ma perché lo è anche a livello nazionale”, ha detto Giovanni Sgambati, segretario Uilm Campania.