ryanair
Una svolta per tutti i viaggiatori napoletani, oltre ai voli voli a bassissimo costo di Easy Jet potranno usufruire delle offerte della compagnia irlandese che finora  erano costretti a recarsi agli scali di Roma o Bari.
La compagnia irlandese prevede un investimento di 300 milioni per i 3 velivoli che saranno utilizzati per i 17 nuovi collegamenti che dovrebbero sviluppare un volume di traffico passeggeri su Capodichino di almeno un milione di passeggeri.Le stime e gli studi parametrici dell’associazione europea degli aeroporti valutano in almeno 750 i nuovi posti di lavoro d’indotto aeroportualeche saranno creati a Napoli  dai collegamenti di RyanairDopo la presentazione a Napoli del suo piano di sviluppo in Italia, alla presenza del ministro per le infrastrutture Graziano Delrio, la Ryanair ufficializza oggi ufficializza l’accordo, alla presenza di David O’Brien, capo delle operazioni commerciali della compagnia irlandese, Armando Brunini, ceo della Gesac, società di gestione dello scalo di Napoli-Capodichino e il sindaco Luigi De Magistris con l’assessore alla Cultura Nino Daniele.Le due opzioni possibili erano Napoli oppure lo scalo di Salerno-Pontecagnano, un aeroporto che non è mai stato davvero attrattivo e operativo con una pista non ancora adeguata agli aeromobili della compagnia irlandese. Le condizioni della struttura quindi non sarebbero state tali da rassicurare la compagnia irlandese su una immediata operatività. Di qui, la scelta partenopea.
https://youtu.be/MFbD678LURQ