La notizia gira sul web,  se è una bufala lo sapremo a breve. Il governatore campano Vincenzo De Luca affiderà a Gianni Lettieri un ruolo importante nel governo della Regione Campania ?

L’imprenditore napoletano è il presidente di Atitech, e De Luca intenderebbe affidargli il coordinamento dell’internazionalizzazione delle imprese e la gestione dei fondi europei per conto della Regione Campania.

lettieridelucaLe recenti affermazioni entusiaste del presidente De Luca sull’azienda di Lettieri, dopo la visita allo stabilimento Atitech di Capodichino, avevano effettivamente sorpreso chi le aveva sentite, e la recente apertura in pompa magna con De Luca del centro commerciale Le Cotoniere di Salerno, sembrerebbero essere segnali che confermerebbero il consolidarsi dell’antico sodalizio tra Lettieri e il governatore campano.

Resta da capire come Lettieri assumerebbe le responsabilità che vorrebbe assegnargli De Luca. Entrerebbe in giunta con delle deleghe. Sembra improbabile, considerando i tanti portatori di voti che hanno sostenuto l’elezione dell’ex sindaco di Salerno e che sono stati lasciati a terra dal carro del governo regionale.

Che un imprenditore aeronautico assuma l’incarico dell’internazionalizzazione delle imprese potrebbe risultare tuttavia una mossa positiva per il rilancio delle aziende. Nel comparto aeronautico il governo De Luca finora non ha puntato tutte le fiches nel posto giusto e la credibilità delle aziende non è alle stelle.

Ricordiamo, come riportammo in un servizio da Londra, la reazione di Lettieri verso Stefano Caldoro quando al Salone internazionale di Farnborough 2012 le aziende campane furono esposte a una pessima figura internazionale per l’approssimazione con cui la presidenza e l’assessore regionale campano dell’epoca avevano sostenuto la missione.  Sebbene Lettieri affermasse, allora energicamente la centralità per le aziende di essere presenti ai grandi eventi internazionali, le Regione Campania solo quest’anno ha allestito uno stand a Londra, mentre ha continuato a finanziare le missioni collettive di ICE/ITA con i fondi europei previsti nelle misure dal Piano Azione Coesione (PAC), nell’ambito del processo di riprogrammazione del PON Ricerca e Competitività 2007-2013.