Controllata dal gruppo finanziario Penta, Aero è guidata da alcuni mesi dal manager italiano Giuseppe Giordo e da una nutrita squadra di tecnici e manager provenienti da precedenti esperienze in Finmeccanica e in altre aziende aeronautiche italiane.

l-39lgLa storica azienda della Repubblica Ceca chiude un 2016 positivo e riparte con un clima di ottimismo per il nuovo anno.   Novità importanti, nel corso dell’anno che è passato, ci sono state per i due programmi L-159 e L-39NG. Dopo tredici anni ha riaperto la linea di produzione del L-159,  e il primo velivolo da due posti della nuova serie sarà a giorni consegnato all’Iraq.  “Crediamo che il progetto L-159 abbia un grande potenziale” ha sostenuto Guseppe Giordo presidente e CEO di Aero  Vodochody. “Secondo le nostre analisi, la domanda di aerei da combattimento aumenterà nei prossimi anni, e L-159 è molto competitivo nella sua categoria. Pertanto, stiamo negoziando con i fornitori per essere pronti per un eventuale avvio della produzione di massa “, ha dichiarato recentemente Giordo.

Anche il primo obiettivo prefissato per il programma L-39NG  è stato raggiunto in questi ultimi giorni dell’anno. Dopo la visita allo stabilimento di AERO del nuovo comandante dell’ Air Force della Repubblica Ceca, Jaromír Šebesta, con la firma al Ministero della Difesa di Praga, l’Aeronautica si è ufficialmente impegnata come cliente di lancio del nuovo addestratore leggero. Un passaggio che consente il lancio effettivo del programma e apre al L-39NG  la fase d’industrializzazione e commercializzazione anche ai mercati  extra-europei ed extra-NATO grazie ad un accordo di distribuzione tra Aero e il gruppo Omnipol.

I nuovi addestratori sostituiranno progressivamente i vecchi Albatros con base a Pardubice,  che  è considerato un centro d’eccellenza per l’addestramento degli equipaggi,  attrezzato di moderni simulatori e gestito da LOM Praha, un’agenzia a partecipazione statale che si occupa anche di manutenzione degli elicotteri e aerei delle forze aeree ceche.

Il Ceo di Aero, l’ing. Giuseppe Giordo, ha espresso la sua soddisfazione per la nuova stagione che si apre per il programma rilevando che il centro di Pardubice rappresenta un importante opportunità che sarà offerta anche ai nuovi clienti dell’addestratore N-39NG.  Il velivolo ceco è fornito di componentistica realizzata in paesi europei dell’occidente, dai propulsori Williams International FJ44-4M, all’avionica di Genesys Aerosystems. Il programma aveva subito un notevole rallentamento dopoprimo volo avvenuto a settembre 2015,  con l’arrivo del team italiano, Aero ha rilanciato il progetto e si propone di ottenere la certificazione entro il 2018, per avviare la produzione l’anno successivo e iniziare le consegne dal 2020, previste almeno 15 macchine all’anno.