23 Settembre 2019 Aeropolis Notizie 0

Il costruttore aeronautico europeo aggiorna le previsioni di mercato.

Presentato a Londra il nuovo Global Market Forecast 2019-2038 di Airbus, che prevede oltre un raddoppio dell’attuale flotta di 23.000 aerei passeggeri e cargo: 47.680 velivoli entro il 2038, con una crescita annuale media del traffico del 4.3% ed un fabbisogno di 550.000 nuovi piloti.

Nel 2038 saranno in flotta – secondo Airbus – 39.210 velivoli di nuova produzione (di cui 850 cargo) ed 8470 prodotti prima del 2019. Dei velivoli nuovi:

_ 29720 (74%) saranno Small (classe A320)

_ 5370 (14%) Medium (classe A320LR, A330)

_ 4120 (12%) Large (classe A350, A380)

Di questi 25.000 (64%) incrementeranno le attuali flotte e 14.210 (36%) sostituiranno velivoli attualmente in attività.

Il 42% delle consegne riguarderà l’area Asia-Pacifico, mentre Europa e Nord America rappresenteranno insieme il 36%.

il mercato dei servizi connessi all’aviazione civile è valutato da Airbus in 4.9 trilioni di USD nei prossimi venti anni.

 “La crescita annuale del 4% riflette la natura resiliente dell’aviazione, nonostante gli shocks economici ed i disturbi geo-politici. Persone e merci desiderano spostarsi,” ha dichiarato Christian Scherer, Direttore Commerciale Airbus e responsabile di Airbus International. “Globalmente l’aviazione commerciale stimola la crescita del GDP e crea occupazione per 65 milioni di persone, dimostrando gli immensi benefici che il nostro business porta alla società ed al commercio internazionale”.

Le previsioni di Boeing, presentate a giugno scorso, sono più ottimistiche di quelle del produttore europeo (cfr. Aeropolis, 20 giugno 2019).