moretti21-10-2014La notizia che l’ad di Leonardo abbia incontrato il capo del governo ha rilievo perché secondo i legali delle famiglie delle vittime della “strage di Viareggio”, la sentenza è prevista a breve. Da mesi in diversi ambienti si ritiene che la posizione di Moretti si sia fortemente indebolita al Ministero della Difesa e tra i vertici militari dove ci sarebbe chi spingerebbe l’amministratore delegato di Leonardo a farsi da parte nella corsa alle nomine pubbliche di primavera.

La grana più grossa per Moretti è la sentenza dell’incidente di Viareggio che provocò 33 vittime, i legali delle famiglie, come riportato da alcune agenzie, avrebbero reso noto che il 10 gennaio sarà il giorno in cui il Tribunale annuncerà la data della lettura delle sentenze che dovrebbe essere pronunciata entro massimo gennaio 2017. I Pm nella loro requisitoria hanno chiesto all’organo giudicante per strage e disastro ferroviario, 16 anni di carcere per Mauro Moretti e 15 anni per l’ex-ad di Rete Ferroviaria Italiana, Michele Mario Elia e attualmente ricopre l’incarico di Country Manager Italia di TAP (Trans Adriatic Pipeline), la società incaricata di effettuare i lavori del gasdotto che porterà il gas naturale dall’Azerbaijan in Italia.

Nel caso in cui per Moretti la sentenza di primo grado dovesse convalidare o comunque ridurre la richiesta dei Pm, accettandone le tesi di colpevolezza, per l’Ad di Leonardo si proporrebbe l’ipotesi delle sue dimissioni dal gruppo dell’aerospazio e difesa.