05.03.2014

Il Centro, passato ad una gestione privata, ha annunciato una riduzione dell’organico

Il MARSec, centro di competenza regionale per il monitoraggio satellitare e ambientale, mentre è in via di perfezionamento il processo di privatizzazione, affronta ora le prime problematiche della nuova gestione. Il Centro, ora SpA, ha deciso, infatti, di ridurre l’organico di 9 unità.

Questo si aggiunge al fatto che da quasi un anno grava su 10 dipendenti la Cassa integrazione straordinaria.
Ricordiamo che la maggior parte dei dipendenti approdò al MARSec perché vincitrice di concorso pubblico.
La Provincia, che gestiva il Centro al 100% fino all’ingresso dell’imprenditore Salvatore Cincotti, ha saldato i suoi debiti con una nuova ricapitalizzazione, concludendo il suo iter di ente proprietario e si avvia ora alla cessione dell’intero pacchetto azionario.
“A distanza di due anni – scrivono i sindacati – i dipendenti sono costretti a constatare che alla società mancano completamente una visione strategica, un piano commerciale serio e concreto e una gestione trasparente ed adeguata”.
Prima conseguenza di questi timori da parte dei lavoratori è la convocazione di uno sciopero di 8 ore nella giornata dell’11 marzo 2014, con due presidi: il primo, alle ore 10, sotto la Rocca dei  Rettori. Il secondo, alle 17.30, sotto la sede di Confindustria Benevento, in contemporanea con l’incontro tra l’azienda e le parti sociali sulla mobilità.

Notizie correla